pleks

Chi siamo

ROBCEK22.jpg

Pleks sono plettri rigidi, prodotti artigianalmente in Italia con la massima cura nei particolari da Pedro Scassa, architetto e chitarrista brasiliano residente a Roma da 30 anni. I pleks non sono oggetti da collezionismo né quantomeno progettati per essere "belli". Invece, i plettri sono pensati come piccoli strumenti musicali in grado di facilitare la tecnica e migliorare la resa sonora, potenziando la velocità e il timbro di chi suona. Come l'archetto per il violino, il plettro è l'interfaccia che connette il musicista alla chitarra.

 

I pleks sono fatti con materiali pregiati come il Delrin, l'acetato di cellulosa, il tagua, il laminato fenolico, oppure con legni esotici come l'ebano, il guaiaco, il cocobolo e altre essenze. Lo spessore dei plettri varia dai 1,8 ai 4 millimetri, dipendendo dai modelli e dei materiali; sono modellati in modo da offrire una presa sicura e confortevole, dovuta agli incavi per il pollice e l'indice di design esclusivo Pleks, oppure ai fori appositamente sbordati. 

Particolare attenzione viene riservata alla punta e ai lati. Lo smusso asimmetrico, ossia il fatto che i lati del plettro siano smussati ad angolo in maniera speculare, è una delle caratteristiche che differenziano il plettro artigianale da quello industriale. Questa soluzione da una parte aumenta la velocità di esecuzione, dall'altra migliora consistentemente il timbro e il volume generati. Lo smusso viene accuratamente tagliato e rifinito a mano; il risultato è un timbro grosso e dinamico, oltre a una buona velocità di esecuzione, difficilmente ottenibili con plettri tradizionali. I pleks suonano bene e subito.

L'ampia scelta di modelli dà al musicista il massimo della flessibilità nel scegliere il plettro giusto, passando da modelli molto piccoli a quelli grandi, dai rotondi agli spigolosi. Ci sono modelli adatti al rock, appuntiti e sottili per esaltare gli armonici, invece altri pensati per il jazz, con curve molto tonde cin grado di generare timbri morbidi e caldi. Inoltre, la lavorazione interamente artigianale consente al musicista di scegliere lo spessore che più gli conviene tra quelli disponibili.

Pleks è attenta verso il manouche. Per questo stile, nel quale il plettro ha importanza primaria, il materiale utilizzato è il Delrin – insostituibile a causa dell'ottima tenuta all'abrasione, la scorrevolezza sulle corde, oltre al timbro allo stesso tempo potente e morbido. I modelli per il gypsy jazz sono vari a seconda della dimensione e del timbro che si voglia ottenere. I plettri manouche pleks sono usati da tantissimi professionisti; rispetto agli standard di mercato durano di più e hanno un timbro rotondo, non plasticoso, immediatamente riconoscibile.

I plettri in legni esotici vengono realizzati unicamente su ordinazione. Quelli in delrin si trovano quasi sempre già pronti. Pleks ha una piccola produzione artigianale che punta sulla qualità e non sulla quantità, riservando la massima attenzione verso i clienti. 

SONGE2.jpg
bottone2.jpg

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.